Tornano a Lucera alcuni tesori custoditi dalla Soprintendenza di Foggia

Ottime notizie sul fronte del patrimonio archeologico cittadino. Tramite un post su Facebook il Sindaco di Lucera, Antonio Tutolo, ha annunciato di aver incontrato il dott. Italo Maria Muntoni, responsabile per l’area Foggiana della Soprintendenza. Come risultato di questo incontro sembra abbia ottenuto che diversi reperti custoditi nei depositi foggiani possano ritornare in città. Questo non prima di un’attività di restauro finanziata dal Comune che punterà ad esporli entro Natale presso il museo civico.

Non conosciamo la lista di quali reperti siano stati richiesti nello specifico, ma il Sindaco ha espressamente fatto riferimento al famoso corredo del “guerriero longobardo”. I reperti del guerriero, ritrovati grazie agli scavi condotti all’interno della fortezza nel 2004, sono stati datati all’VIII sec. d.C. e comprendono una spatha e un coltello con foderi decorati, un anello decorato in pasta vitrea, una croce in bronzo e altri elementi.

Pare inoltre che tra i reperti sia compresa anche l’Afrodite di San Giusto ritrovata qualche tempo fa dopo un furto nei depositi dell’Università di Foggia e del valore di circa 350.000 euro.

Beni culturali, torna in Italia la statua di Afrodite trafugata dall'Ateneo di Foggia nel 2011

Foto della Venere trafugata nel 2011 e ritrovata in Germania. Foto da bari.repubblica.it

Da parte nostra non si può che plaudire alla piccola “impresa” del Sindaco, il quale dimostra ancora una volta l’attaccamento al patrimonio e alle memorie cittadine.

Ricordiamo infine che preziosissimi oggetti provenienti dalla città di Lucera e dal suo agro sono sparsi per l’Italia e persino in Europa (come il famosissimo “carrello di Lucera” conservato ad Oxford) e, grazie alla volontà politica e all’intreccio di relazioni come in questo caso, ci auguriamo un giorno tornaranno nelle collezioni cittadine per essere ammirati e studiati nel luogo da cui provengono.

Alessandro De Troia

Fotografia del ritrovamento presso la zona del Carmine Vecchio di una tomba di un guerriero del V sec. a. C. i cui resti sono custoditi presso la Soprintendenza di Taranto.
foto da “Profili della Daunia Antica, Il SubAppennino

Primo incontro tra Amministrazione e Istituzioni per la Fortezza

Oggi si è tenuto a Foggia presso gli uffici della Soprintendenza il primo incontro tra l’Amministrazione Comunale, rappresentata nell’occasione dal Sindaco Antonio Tutolo, gli Assessori Favilla e Di Croce e il Consigliere Renzone, e alcuni rappresentanti degli organi istituzionali, ovvero il Presidente del Consiglio Superiore Beni Culturali e Paesaggistici al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo prof. Giuliano Volpe e la dottoressa Simonetta Bonomi, Soprintendente per Archeologia, Belle Arti e Paesaggio. Un piccolo resoconto è stato pubblicato sulla pagina facebook “Savethecastle – Salviamo la Fortezza di Lucera” che sta raccogliendo tutte le informazioni e gli articoli relativi alla protesta iniziata il 10 Agosto scorso dal Sindaco Tutolo a sostegno della Fortezza. Si parla quindi di un prossimo incontro che avverrà questa volta al Ministero direttamente a Roma. Di seguito alcune foto.

Alessandro De Troia

Foto dell’incontro tra Amministrazione e Istituzioni – Pagina Facebook “Savethecastle – Salviamo la Fortezza di Lucera”

Foto dell’incontro tra Amministrazione e Istituzioni – Pagina Facebook “Savethecastle – Salviamo la Fortezza di Lucera”

Evento “Il Politeama di Lucera: nuove funzioni di una lacuna urbana”

 

Sabato 18 Aprile 2015 alle ore 18.30, si terrà in Lucera, presso “Galleria Manfredi”, il meeting : “Il Politeama di Lucera: nuove funzioni di una lacuna urbana” organizzato dal Presidente del Lions Club di Lucera, Antonella Battista. Si disserterà sulla rilevanza storico/culturale del manufatto, avvalorata dal profilo architettonico caratterizzante, che conferisce allo stesso una indiscussa pregevolezza. Il Politeama è stato oggetto di attenzione ai fini del suo auspicabile recupero funzionale, in tal senso sarà illustrato il lavoro di tesi che concretizza la concettualizzazione dell’idea, proposto dall’Arch. Francesca Cutruzzolà, la quale ne ha curato tutti gli aspetti, essendo stato oggetto di studio della sua tesi di laurea in Restauro Architettonico, discussa presso il Dipartimento di Architettura di Pescara dell’Università degli Studi “G. d’Annunzio”.

Interverranno:
Antonio Tutolo, Sindaco di Lucera, Federica Triggiani, Assessore alla Cultura di Lucera, Enza Zullo, Funzionario alla Soprintendenza di Foggia e correlatrice di tesi, Francesca Cutruzzolà, Architetto e Claudio Varagnoli, Ordinario di Restauro Architettonico presso il Dipartimento di Architettura Ud’A, nonché relatore di tesi.

“Il Politeama di Lucera: nuove funzioni di  una lacuna urbana”

La Cittadinanza è invitata.

Il Presidente Lions Club di Lucera
Antonella Battista