La vita è meravigliosa, in ricordo di Luca

Vi riportiamo uno stralcio della pubblicazione in occasione della IV edizione del concorso  grafico-letterario “Luca Caggioli”, organizzato nel 2011 dal Gruppo Comunale AIDO, Associazione Italiana per la Donazione di Organi, di Lucera, intitolato alla piccola Deborah Di Gioia, prima donatrice lucerina, in collaborazione con l’Istituto Superiore “A. Rosmini” di Lucera.

Luca Gaggioli, nato a Roma il 19 Ottobre 2000. Il papà Duccio, trentatreenne Tenente dei Paracadutisti della “Folgore ha avuto, nonostante la giovane età, il comando di una compagnia presso la Scuola Militare di Cesano di Roma.
In tale luogo, in occasione della cerimonia di giuramento dei giovani Allievi Ufficiali, svoltasi nel Luglio del 1996, conobbe Maria Domenica Tedeschi e se ne innamorò.
La mamma, Maria Domenica, nata a Lucera(FG), aveva 29 anni. Dopo aver conseguito la maturità Psico-Socio-Pedagogica all’Istituto “A. Rosmini” di Lucera e dopo aver conosciuto Duccio, decise di fare il lavoro più bello e nobile che possa esistere per una donna: la mamma.
Il 29 Aprile del 2006, un terribile incidente ha fermato il battito del suo cuoricino e quello dei giovani genitori.
Prima di salire al Cielo tra gli Angeli (1 maggio 2006), ha voluto lasciare qualcosa di sè sulla terra. Così, rispettosi dell’altruismo dei suoi genitori – entrambi iscritti all’AIDO – i nonni acconsentirono al prelievo degli Organi per farne beneficiare altri 4 bambini ed 1 ragazzo che erano in lista di attesa.
E’ rimasta la sorellina, Giulia.

Di seguito la poesia scritta dal nonno di Luca, Pasquale Tedeschi, presente nel volume:

Donatori
persone che ignare del momento del loro trapasso
hanno profuso lo sforzo di resistere ancora
quel piccolo spazio di tempo, necessario
a dare la speranza a chi più non sperava.
Ora che sono Angeli,
felici per l’opera compiuta,
continuano a vegliare su chi porta in giro:
i loro sguardi,
i loro sorrisi,
i loro battiti,
i loro respiri.
Le persone a loro care si sentono rasserenate
nel sapere che dai loro doni
qualcuno in giro possa ancora dire:
“La vita è meravigliosa”

Pasquale Tedeschi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Login with Facebook:
Login