Giovanni Moro in un racconto di una giovane lucerina


Biblioteca, Memoria, Storia & Archeologia / martedì, Gennaio 22nd, 2019

Con il titolo di “Il Moro e il falco”, Letizia Mansueto, di soli 13 anni, si è aggiudicata una menzione speciale e il diploma di merito per il concorso nazionale di narrativa bandito dal Centro studi Monti Dauni lo scorso 26 Maggio 2018.

Il Concorso, rivolto ai ragazzi tra i 10 e 15 anni, ha visto competere più di un centinaio di racconti, provenienti da varie regioni d’Italia.

Le motivazioni di tale scelta sono state segnalate dalla commissione per

Personaggi e luoghi lontani nel tempo che sembrano rivivere in un racconto appassionato,  fantastico eppur reale. Dà vita ai sentimenti, all’amore e al ricordo di persone, storie e valori della propria terra.

Il breve scritto è ambientato nella Lucera saracena ai tempi di Manfredi, 4 anni dopo la morte di Federico II, durante le aspre lotte tra il giovane Principe e il papato. Giovanni Moro, a capo della colonia saracena, si accompagna con il fedele Amir, compagno di avventure. I due si troveranno di fronte ad alcune scelte proprio durante un delicatissimo momento per Lucera e il Regno di Sicilia.

Abbiamo avuto modo di fare a Letizia qualche domanda sul racconto e ci ha confessato che ha avuto un forte incoraggiamento dalla propria professoressa di Lettere, Anna Maria Compagnone e dalla mamma Anna, la quale, essendo archeologa ed appassionata di Storia, le ha dato diverse dritte per i dettagli storici.

Ciò che ci auguriamo è che Letizia prosegua nella sua attività di scrittrice e che coltivi la sua passione per la Storia e che tanti ragazzi come lei si avvicinino alla Storia di Lucera e alla Storia in generale volendo contribuire attivamente con racconti, studi, disegni, opere d’arte e qualsiasi cosa dia un contributo alla crescita e alla conoscenza della città.

I complimenti da parte del blog, Letizia, e ti ringraziamo per averci permesso di pubblicare il tuo scritto.

LETIZIA-MANSUETO-IL-MORO-E-IL-FALCO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Login with Facebook:
Login

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.